Arco camp 2017. Ecco com’è andata! (parte I)

Arrampicata, Racconti, Reportage | Commenti disabilitati su Arco camp 2017. Ecco com’è andata! (parte I)

“Il campo estivo! Per molti bambini e ragazzi è,  forse, il momento più atteso dell’anno. Per chi ha cominciato a scalare da poco, invece, è una novità assoluta, un’esperienza tutta da scoprire. I campi estivi di Arco, quest’anno alla loro seconda edizione, sono molto più di una settimana di multiattività: sono un vero e proprio “cantiere a cielo aperto” di giovanissimi arrampicatori che, per 6 giorni, si trovano a vivere intensamente due dimensioni: quella verticale e quella della vita all’aria aperta.
In queste tre settimane, più di 75 partecipanti hanno preso parte ai campi tra bambini, ragazzi e agonisti. Hanno trascorso 6 giorni vivendo all’aperto, dormendo in tenda e seguendo i ritmi lenti e silenziosi della natura. Tutti sono stati impegnati in una quotidianità fatta di momenti da condividere, regole da seguire, compiti da svolgere. Ma non solo: tantissime sono state le occasioni di gioco e divertimento, dove ognuno ha dato il meglio – ma anche il peggio 🙂 – di sè.
Ma soprattutto, hanno scalato tantissimo! Hanno sfidato il caldo più asfissiante, concentrandosi su loro tiri, confrontandosi con i loro compagni e seguendo le indicazioni delle Guide.
Per tutti loro, arrampicare fuori è un momento di grande entusiasmo, ciò che desideravano tanto fare, dopo un anno di allenamenti indoor, ma anche un’occasione per testarsi, mettersi alla prova e misurarsi nella dimensione più autentica e naturale: la roccia.  
Per i ragazzi, una settimana di campo estivo è un meritato premio, una valvola di sfogo, un momento per godersi l’arrampicata e soprattutto “capirla” meglio, stando a diretto contatto con la falesia, la roccia. Ognuno di loro sicuramente torna a casa da questa settimana con una visione un po’ più chiara di questa disciplina, ma anche di se stesso in relazione ad essa. Arrampicare è un gesto naturale per i bambini, che diventa sempre più ragionato man mano che crescono. Ed è in quel frangente che interveniamo noi, guide ed allenatori: aiutarli a gestire bene questa parte razionale, per sviluppare al massimo le potenzialità di ognuno ma più di tutto, aiutarli a vivere pienamente e positivamente questa disciplina, bella ed appagante come poche”.

Luca Montanari

Schermata 2017-07-12 alle 19.39.34 Schermata 2017-07-12 alle 19.39.46 Schermata 2017-07-12 alle 19.40.10 Schermata 2017-07-12 alle 19.40.22 Schermata 2017-07-12 alle 19.41.48 Schermata 2017-07-12 alle 19.41.54 Schermata 2017-07-12 alle 19.42.10 Schermata 2017-07-12 alle 19.42.21 Schermata 2017-07-12 alle 19.43.04 Schermata 2017-07-12 alle 19.43.45 Schermata 2017-07-12 alle 19.44.09